E-Commerce: Come ottimizzare Titolo e Descrizione dei prodotti

come ottimizzare i titoli

Titolo e descrizione dei prodotti ben ottimizzati sono due elementi fondamentali per vendere online.

I due fattori principali da tenere in considerazione sono la UX (user experience) e la SEO (Ottimizzazione per i motori di ricerca):

UX: Devono catturare l’attenzione dell’utente e portarlo a compiere l’azione, quindi l’acquisto.

SEO: Devono contenere le giuste parole chiave (keyword), titolo e descrizione sono i due fattori principali presi in considerazione da Google per indicizzare il tuo prodotto.

Come ottimizzare il titolo

Scegli un titolo chiaro ed intuitivo

Il titolo, insieme all’immagine (Clicca qui per leggere “Guida pratica per ottimizzare le immagini per e-commerce), è la prima informazione che l’utente vede nei risultati di ricerca. Per questo è indispensabile scegliere con attenzione le informazioni da inserire all’interno.
In genere, la scelta del titolo varia in base al target di riferimento e alla categoria merceologica. Infatti, esistono prodotti che richiedono l’inserimento di informazioni tecniche come ad esempio un computer o uno smartphone, per queste categorie di prodotti – quasi sicuramente – l’utente già conosce quale modello sta cercando o le caratteristiche che desidera: quindi attraverso il codice inserito nel titolo troverà più velocemente ciò di cui ha bisogno.
Al contrario, ci sono prodotti più generici che non richiedono codici o informazioni tecniche particolari.

Crea degli schemi e rispettali

È importante avere uniformità sull’e-commerce, per rendere la navigazione più intuitiva agli utenti è fortemente consigliato utilizzare degli schemi per ogni categoria merceologica come questi:

Ipotizziamo che abbiamo un negozio di cancelleria e dobbiamo scrivere il titolo per una penna Bic.
TIPOLOGIA + ATTRIBUTO 1 + MARCA + MODELLO + COLORE
Penna a sfera BIC Crystal Gel | Colore blu

Per una stampante A4 a colori:
Tipologia + Formato + A Colori / In Bianco e Nero + Marca + Modello
Stampante inkjet A4 a colori HP Consumer OJ-6230 PRO 

Ora ipotizziamo che abbiamo un negozio di abbigliamento e dobbiamo scrivere il titolo per un jeans Levi’s.
Tipologia + genere + vestibilità + Marca + Modello + colore
Jeans da donna Skinny Levi’s 311 nero

Dammi sei ore per abbattere un albero, e passerò le prime quattro ore ad affilare la scure.

– Abramo Lincoln 

Prova a creare i tuoi schemi, investi del tempo prima e ne trarrai grossi vantaggi in termini di efficienza e qualità. 

Fai attenzione alle keyword

È fondamentale che nel titolo e nella descrizione siano presenti le migliori keyword per il prodotto che vendi: in questo modo migliorerai la posizione dei prodotti sui motori di ricerca aumentando la possibilità che i clienti li trovino.

Le keyword, in breve, sono le parole che utilizzano gli utenti per cercare un determinato prodotto.

Se vuoi approfondire l’argomento delle Keyword clicca qui per leggere la nostra guida sui migliori strumenti per la ricerca delle parole chiave.

Non esagerare con la lunghezza

Potresti essere tentato dal mettere quante più parole chiave nel titolo per aumentare le possibilità di essere trovato: Non farlo!

Google – tramite il suo algoritmo – comprende quando qualcuno ha fatto un’accozzaglia di keyword messe alla rinfusa e lo penalizza mettendo prima i prodotti che hanno un titolo chiaro e leggibile.

Inoltre su Ebay, e su tanti altri marketplace, viene posto un limite per la lunghezza del titolo, in genere è di 85 caratteri, quindi nel caso avessi titoli più lunghi questi verranno tagliati quando esporterai i prodotti verso queste piattaforme.

Consigli per ottimizzare la descrizione

Descrizione breve 

Chi arriva sulla tua scheda ha bisogno di informazioni chiare e facilmente comprensibili.

In base alla categoria merceologica devi saper rispondere a tutte le sue domande rapidamente, per questo è inutile inserire informazioni troppo tecniche o inutili con il solo scopo di allungare il testo. L’utente vuole sapere che vantaggi può ottenere dal prodotto e i suoi utilizzi.
Vale lo stesso discorso del titolo, crea degli schemi, prendiamo ad esempio è il sito di zalando, le schede prodotto di tutti i maglioni seguono tutti – più o meno – lo stesso schema:

Descrizione dettagliata 

Premessa, la descrizione dettagliata non deve essere un’accozzaglia di testi copiati da più siti, lo scopo è di dare informazioni più dettagliate all’utente, quindi il consiglio più importante è di non farla e concentrarsi su quella breve se non ci si vuole investire .
Essendo un testo molto lungo – rispetto al titolo e alla descrizione breve – può essere sfruttato per inserire molte più keyword e portare grossi vantaggi in termini di SEO. 

Anche qui conviene creare degli schemi, per farli prova a pensare alle domande che si pongono gli utenti e dai risposte chiare ed esaustive.
Una buona descrizione deve contenere:

  • Le informazioni dettagliate come dimensioni, materiale, etc.;
  • Le caratteristiche più importanti del prodotto;
  • La storia del prodotto, se questa è particolarmente rilevante;
  • La descrizione del brand se rilevante.

Non copiare da altri siti

Per creare un buon titolo e una descrizione vincente puoi prendere spunto dalle schede prodotto dei competitor, ma fare Copia e Incolla ti porterà solo svantaggi, infatti utilizzare le stesse parole dei competitor non farà che penalizzare la scheda prodotto per quanto riguarda i motori di ricerca, dopo l’aggiornamento di Google del 2017, chiamato “Fred’, penalizza tutti quei siti web che copiano testi da altre fonti.

Altri accorgimenti da prendere:

Per avere una scheda prodotto perfetta e che di conseguenza converta tanto bisogna avere anche delle buone immagini:
Clicca qui per leggere la Guida pratica per ottimizzare le immagini per e-commerce

Condividi l'articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sul mondo digitale

Altri articoli:

Scritto da:

David Tedde

David Tedde

Appassionato di meccanica, digitale e innovazione. CEO di TrampWeb e ciclista nel tempo libero.

Ultimi articoli